giovedì 17 luglio 2014

#bookreview: Recensione - Legend di Marie Lu



Buonasera lettori! 
Tralasciando i piccoli problemucci con i commenti nel blog, mi ricongiungo a voi con una recensione che avevo lasciato in sospeso! (Che sbadata!)
Sto parlando di Legend, libro letto in un solo giorno a causa del suo effetto collaterale: crea dipendenza.
Ricevuto dal mio fantastico moroso, mi attendeva sullo scaffale da un bel po' di mesi. 
Ma devo dire che ho proprio scelto il momento adatto per iniziare questa nuova saga distopica e godermela alla grande!





Titolo: Legend
Autore: Marie Lu
Genere: distopia post-apocalittica - young adult 
Edizione: Piemme - (Rilegato)
Prezzo: € 16,50 
Pagine: 259


Trama



Los Angeles, Stati Uniti. Il Nord America è spaccato in due parti, la Repubblica e le Colonie, e la guerra sembra essere destinata a non finire mai. 
A quindici anni June è già una promessa della Repubblica. 
Nata in una famiglia ricca e prestigiosa, oltre a una bella casa, un mucchio di soldi e la possibilità di frequentare le scuole migliori, possiede anche un vero talento nel cacciarsi nei guai e senza l'intervento di Metias, il fratello maggiore, probabilmente qualcuna delle sue bravate all'accademia militare sarebbe già finita male. Dalla morte dei genitori, Metias è l'unico su cui può contare, almeno fino al giorno in cui viene ucciso in circostanze misteriose. 
Il primo sospettato è Day, un ragazzo della stessa età di June, ma nato e cresciuto nei bassifondi della Repubblica. Ed è anche il criminale più ricercato del paese. Da quel giorno June ha un unico desiderio: vendicare Metias.
Ma per lei e Day il destino ha altri piani. 
(Piemme)

Commento personale 


Non sapevo assolutamente nulla di questa autrice, né tanto meno della saga Legend, ancor meno di questo libro in sé. 
Ho deciso di iniziarlo ignara di tutto; non ho letto recensioni, non ho cercato informazioni sull'autrice. Non ho letto la trama. 
Sarò pazza dite? 
Ogni tanto credo che prendere un appuntamento al buio con un libro può solo giovare. Avere la propria mente libera da vincoli pregiudizievoli è una bella sensazione. 
Così ho aperto questo libro con venerazione. Non sentivo tra le mie mani una copertina rigida da tanto, tantissimo tempo. (Le mie finanze mi permettono solo versioni economy!)
Poi ho iniziato a leggere. E non ho più smesso
Chiamatelo amore, follia, fanatismo, come preferite. Ma io ho letteralmente divorato le 259 pagine che compongono questo avvincente romanzo distopico. 
Scritto con uno stile fresco e semplice, in prima persona, l'autrice oscilla tra June e Day, permettendo così al lettore di avere un quadro completo di tutte le vicende narrate. 
Un capitolo offre una visione a 360 gradi del modo di pensare di June, e il capitolo successivo quello del criminale Day, e così ti trovi totalmente intrappolato nei loro pensieri ed azioni. 
Un equilibratissimo mix di odio e romanticismo, crudeltà e bontà. 
Ci si immerge completamente in uno scenario di guerra, violenza, talvolta agghiacciante, contrastato dall'amore per la famiglia, per la libertà, per la pace che non muore mai, nonostante tutto. 
E' un futuro prossimo, parliamo del 2130, in un mondo dove possiamo tranquillamente ambientarci visto che si tratta proprio della nostra Terra, degli Stati Uniti precisamente. Forse è proprio questo che mi ha fatto venire la pelle d'oca nello sfogliare le pagine. 
Le vicende si susseguono vorticosamente; ci si innamora del bellissimo criminale Day, della sua agilità, del mistero che lo avvolge. Ci si rispecchia in June, vittima di un sistema balordo, che cerca di controllare ogni individuo, sveglia, e anche testarda. 
Si rimane con il fiato sospeso fino alla fine, senza volerlo. 
La cosa a mio parere magica di questo libro è come Marie Lu sia riuscita ad accostare una storia d'amore alla violenza cruda, terrificante dell'essere umano. 

Libro adatto sicuramente ad un pubblico vasto, che copre una fascia d'età molto ampia.

Indimenticabile. 



"Non ti ho mai chiesto del tuo soprannome. Perchè Day?" 
"Ogni giorno significa altre ventiquattro ore. Ogni giorno è tutto di nuovo possibile, si vive alla giornata. Si muore in un momento, ogni cosa va presa un giorno alla volta"

 (Da Legend, di Marie Lu)


Curiosità



Legend è il primo volume della trilogia omonima di Marie Lu, ex Art Director di una società di videogiochi, nonché proprietaria del marchio Fuzz Academy.
Prodigy e Champion, già reperibili, completano questa serie. 
La scrittrice dice di aver avuto l'ispirazione per la stesura dei libri guardando I Miserabili e chiedendosi come la relazione tra un famoso detective e un prodigioso criminale potesse essere trasferita in una storia moderna. 
Grazie al successo che questa ha ottenuto, la trilogia è in procinto di essere portata sul grande schermo. 


Voto finale 


    

5/5
ASSOLUTAMENTE CONSIGLIATO!!


Attendo con ansia vostri commenti, mail e quant'altro. 
Avete già letto questo libro?
Vi è piaciuto? Avete una diversa opinione?
Insomma fatemi sapere! 
Per mandarmi comodamente una mail potete andare a piè pagina ed utilizzare il simpaticissimo rettangolo blu-mare alla vostra destra.

Un bacio, 
la giovane Libraia, CarolH. 

2 commenti:

  1. Non avevo mai sentito parlare di questa trilogia ma grazie a te ora ho intenzione di darle una possibilità :D

    RispondiElimina

I commenti alimentano il mio blog :)
Perchè non scrivere qualcosina?